ResQ, partita la campagna di crowdfunding

Partita su Produzioni dal Basso la campagna di crowdfunding di ResQ-People Saving People. Presidente onorario Gherardo Colombo, tra i testimonial Alessandro Bergonzoni e Lella Costa. Obiettivo: una nuova nave di soccorso nel Mediterraneo.

 

L’associazione è nata da un gruppo di amici, professionisti di varia natura che, stanchi di vedere morire migliaia di persone nel tentativo disperato di attraversare il Mediterraneo, hanno deciso di rompere il muro dell’indifferenza. Oggi conta circa 700 soci, tra cui anche il direttore di IFC Italy Francesca Mineo che collabora pro bono alle iniziative di comunicazione e raccolta fondi.

Il progetto – ResQ vuole assicurare la presenza nel Mediterraneo Centrale di una nuova nave al 100% italiana per soccorrere i naufraghi, e testimoniare quanto accade, nel rispetto dei principi umanitari non negoziabili di Imparzialità, Neutralità, Umanità e Indipendenza. La bandiera italiana sarà ancora una volta emblema di accoglienza, riparo, salvezza, in onore della nostra splendida Costituzione.

Il progetto prevede principalmente due attività: una in mare e una in terra entrambe importantissime e in prima linea.

L’attività in mare prevede un team di professionisti e volontari per prestare soccorso e raccogliere le testimonianze di quanto accade a poche miglia dalle nostre coste. Questo sarà reso possibile grazie a una nave da circa 40 metri con 10 persone di equipaggio per il funzionamento, e 9 tra medici e infermieri, soccorritori, mediatori giornalisti e fotografi. Due gommoni veloci invece, assicureranno gli avvicinamenti alle imbarcazioni in difficoltà e il salvataggio dei passeggeri.

L’attività in terra consiste nell’informare l’opinione pubblica attraverso i media, le scuole e gli incontri pubblici per creare una società più consapevole, rispettosa dei Diritti Umani e accogliente.

“Quando si è ventilata l’ipotesi di mettere in mare una nave per salvare le persone che affogano mi sono chiesto: se stessi annegando vorrei che qualcuno venisse a salvarmi? Ho risposto sì, sia alla domanda sia alla nave” – rimarca Gherardo Colombo, presidente Onoriario di ResQ.

Tutte le informazioni sul progetto e sulle modalità di donazione: www.resq.it