Misurazione d’impatto: l’esperienza di ST Microelectronics Foundation

Ai benefici della misurazione di impatto e alle metodologie con cui è possibile valutare gli effetti dell’attività svolta sarà dedicato il seminario gratuito di martedì 26 giugno presso ALTIS, Alta Scuola Impresa e Società, dell’Università Cattolica.

Occasione dell’incontro sarà la presentazione del report d’impatto del Digital Unify Program di STMicroelectronics Foundation, un progetto iniziato nel 2003 con l’obiettivo di colmare il divario digitale nelle regioni del mondo più svantaggiate e di cui abbiamo parlato nel corso del nostro first friday di maggio insieme a Giovanna Bottani, Operations Senior Consultant di STMicroelectronics Foundation.

La misurazione dell’impatto sociale oggi rappresenta uno strumento importante: permette da una parte di mostrare agli stakeholder i risultati delle proprie azioni attraverso una metodologia scientifica, con un’assunzione di responsabilità verso le comunità di riferimento; dall’altra, costituisce un metodo per riesaminare e migliorare strategie e processi, oltre ad essere uno strumento di “empowerment” che può rafforzare la consapevolezza e la motivazione delle risorse umane.

“Il progetto di valutazione dell’impatto ha reso ancora più puntuale il nostro intervento – dice Giovanna Bottani – . L’iniziativa, infatti, non ha solo mostrato il valore aggiunto che il nostro DU Program produce nelle aree di intervento per gli stakeholder chiave coinvolti nella sua realizzazione, ma ci ha permesso anche di riflettere sulle nostre modalità operative permettendoci cosi di rispondere in modo più efficace alle esigenze dei contesti in cui operiamo che sono in continuo cambiamento”

ST Foundation nasce nel 2001 da STMicroelectronics, leader nel settore delle tecnologie digitali, con la vocazione per la creazione di strumenti che apportino un contributo positivo alla vita delle persone: con il Digital Unify Program, sovvenziona e segue l’organizzazione di corsi di apprendimento informatico in 16 paesi del mondo e dal 2003 ad oggi ha formato oltre 500.000 persone.

Per valutare l’efficacia e l’efficienza della sua missione dopo 14 anni di attività del programma e mettere in campo nuove strategie che rendano l’impegno sempre più incisivo, STMicroelectronics Foundation ha deciso di avviare con il supporto di ALTIS il processo di misurazione di impatto a cui il workshop di martedì 26 giugno sarà dedicato.

Dove: Milano, Altis, Università Cattolica
26 giugno 2018 |  Ore 14.30-16.30

Per iscriversi all’evento